Convento degli Agostiniani

Ultima modifica 20 luglio 2021

L’impianto dell’ex convento degli Agostiniani è avvenuto tra la fine del XVII secolo e l’inizio del XVIII. Costituito al centro dalla chiesa di San Bartolomeo, patrono di Geraci, dal convento a sinistra e dal chiostro. Il fabbricato risulta essere costituito da un piano terra e da un primo piano e si prolunga con un loggiato attiguo alla chiesa formato da sette arcate delle quali due ancora aperte e cinque murate. A destra c’era l’Oratorio della confraternita “Centuripina”. Sul lato destro c’era il chiostro e una cisterna per la raccolta delle acque piovane.
Era abitato dai frati trasferitosi dal convento di Sant’Onofrio sito nell’omonima contrada sotto il Bevaio della SS.Trinità. Dal punto di vista urbanistico, l’ex convento conserva la sua antica struttura planimetrica e altimetrica e conserva ancora l’originaria distribuzione degli spazi interni (corridoi, celle, vani scala etc.).